SALONE, FUORISALONE E NON SOLO (2.0)

Sabato 16 Aprile. Sveglia ore 7:30. Suona. La Spengo. Ore 7:40. Risuona. La spengo nuovamente… e così via fino alle 9. Prima frase della giornata: Vale cavolo è tardi è tardi è tardi (tipo bianconiglio). L’intenzione era quella di arrivare presto al salone del mobile, l’intenzione appunto… giusto quella.

Ore 10:30. Arrivati finalmente in fiera. Ci catapultiamo dentro e inizia la mia prima esperienza di fotoreporter “molto poco professional” eheh

Impossibile vedere tutto in una mattinata. Indispensabile per cui una super selezione.  Alessi, Kartell e Zanotta tre tappe che non ci siamo persi:

IMG_7565

“I generici sono cose che non vediamo più, perché sono nascoste oppure talmente integrate nella vita, nella nostra cultura, che ci siamo perfino dimenticati della loro esistenza, abbiamo bisogno di cose che non parlano più, vale a dire cose che esistono e basta. Essere, essere, essere senza più parlare, ma anche un po’ di comfort e un po’ di tenerezza” P. Starck – Kartel-

Zanotta

Vuoi non passare da Badari a salutare la nostra Elena nazionale (@elenatee) , e ad ammirare le creazioni di Badari?  Lei ovviamente deliziosa come sempre.

Dopo aver trascorso la mattinata in fiera siamo tornati in centro per il Fuorisalone, questa volta zona Brera: appartamento lago, Moroso, Dolcetto e caffè da  Di Viole di Liquirizia con tutti i miei amici, ultimo giretto e poi di nuovo in stazione… direzione Roma. Queste 32 ore sono proprio volate!

IMG_7640

Ciao Milano ci vediamo presto!

(devo assolutamente andare una volta da Primark 🙂 )

 

By Alessandra

Previous Post

Next Post

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *